“Dai diamanti non nasce niente”

27/06/2011 § Leave a comment

La bella giornata di ieri ci ha finalmente permesso di fare un piccolo aperitivo nel nostro giardino in mezzo ad un pò di verde, che qui a Milano è come l’acqua nel deserto. Tutti hanno portato qualcosa  di buonissimo … ma il top del top è stata la cheesecake fatta da Riccardo…. zio di Karl, il carlino amico dei miei pelosi… e si …c’era anche Karl che era un pazzo scatenato e non si è fermato un secondo… i ciccini sono così stanchi che anche oggi tra il caldo e i giochi di questo weekend (anche sabato hanno corso e giocato nel giardino dei genitori di Mauro) sono super super cotti… parlando di giardini … ho appena finito il libro della  Dandini ” Dai diamanti non nasce niente”…. è molto molto carino… è come fare una passeggiata in un enorme giardino con un’amica che ti racconta un pò di pettegolezzi storici e ti educa al giardinaggio… a modo suo…tra  chiacchiere e colori , tra odori e vecchi ricordi.

Advertisements

Il piccolo principe e la volpe

15/06/2011 § Leave a comment

Guardando tra i numerosi annunci di pelosetti su facebook ho letto quello di Gunt… un cagnolino che aveva finalmente trovato casa ma che ha fatto un piccolo errore a causa del quale  , dopo soli pochi giorni di vita in famiglia,verrà rispedito in canile…  mi sono ricordata di uno dei libri più dolci  che abbia mai letto….e mi sono ricordata della volpe e  del suo incontro con il Piccolo Principe…

Ho letto questo libro così tante volte da conoscerlo quasi a memoria e di tutti gli incontri che il Piccolo Principe fa, durante il suo fantastico viaggio, quello con la volpe è l’incontro che mi ha insegnato di più… quello che mi ha commosso di più…

Questa piccola volpe che chiede al piccolo principe
«Per favore… addomesticami»
e alla risposta del piccolo principe
«Volentieri», rispose il piccolo principe, «ma non ho molto tempo, però. Ho da scoprire degli amici, e da conoscere molte cose.»
la volpe gli dice una delle frasi più belle di tutto il libro
«Non si conoscono che le cose che si addomesticano», disse la volpe. «Gli uomini non hanno più tempo per conoscere nulla. Comprano dai mercanti le cose già fatte. Ma siccome non esistono mercanti di amici, gli uomini non hanno più amici. Se tu vuoi un amico, addomesticami!» 

E io me li immagino  i nostri amici pelosi, che ci supplicano di essere addomesticati, che farebbero qualsiasi cosa pur di non deluderci ancora, che  si sforzano di capirci e che ci parlano con la coda, con la testa, con gli occhi… se solo imparassimo ad “ascoltarli” e a “parlargli”….

A volte c’è troppa leggerezza nella decisione di adottare un cane e con troppa superficilità si decide se un cane è nostro amico o non è nostro amico e questo è molto triste… decidiamo di buttarlo fuori dalla nostra famiglia come faremmo con un elettrodomestico difettato…lo riportiamo indietro al venditore…gli animali non hanno libretti di istruzioni e siamo noi, con il nostro amore,la nostra intelligenza e la nostra forza di volontà a dovergli indicare quale strada è quella giusta.

E la saggia volpe ci cvela un grande segreto:

“Ecco il mio segreto. È molto semplice: non si vede bene che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi.»…”È il tempo che tu hai perduto per la tua rosa che ha fatto la tua rosa così importante.»…«Gli uomini hanno dimenticato questa verità. Ma tu non la devi dimenticare. Tu diventi responsabile per sempre di quello che hai addomesticato. Tu sei responsabile della tua rosa…» 

Qui potete  leggere del Piccolo Principe e della Volpe 

Illustrazione via mikyag.blogspot.com

Le scarpe ciabatta

14/06/2011 § Leave a comment

Lei, Anna Wintour, regina del mondo fashion, sta indossando le scarpe ciabatta. Potrei indossare tutto… ma davvero tutto… potrei andare anche scalza ma mai e poi mai indosserei delle ciabatte con i tacchi. foto da jakandjil.com

 

La carica dei carlini neri

13/06/2011 § Leave a comment

Oggi il mio dolce marito mi ha inviato questa foto… lui sa sempre come farmi sciogliere dalla tenerezza… sono semplicemente deliziosi….meravigliosi… patatosi… monellosi… paffutellosi  … forse anche loro sono felici perchè abbiamo raggiunto il quorum  e corrono verso un’ Italia migliore 😉

 

Piccole vedette

10/06/2011 § Leave a comment

I posti strategici dove i due pazzi possono controllare il mondo e tenere in pugno l’umanità:

Ozzy se sta al piano di sopra e sente dei rumori sospetti giù in sala (tipo io che do i bacini a Nena e robe del genere) si affaccia per vedere se vale il caso di scendere o no e  se  si , scende velocissimo emettendo dei lamenti striduli.

Invece la Nena adora stare sul poggiatesta del divano e controllare tutto da lì… purtroppo le piace anche dormire sul poggiatesta ma abbiamo capito che non è molto sicuro quando, mentre guardavamo la Tv, abbiamo sentito un tonfo fortissimo… POF… mi sono affacciata ed era la mia piccolina che era caduta mentre dormiva… quando la vediamo che dorme lì la spostiamo… lei risale… la spostiamo… lei risale… la spostiamo… lei sta sul divano per un pò ma il richiamo del poggiatesta è troppo forte. E’  uno dei suo giacigli preferiti.

Primi piani sognanti

08/06/2011 § 2 Comments

Ed è quando dormono che mi soffermo a guardarli, i miei piccoli tesori, che fanno piccole leccatine come per gustare un cibo prelibato o che muovono le zampine, come per correre, e mi immagino che stiano sognando un verde prato immenso pieno di amici con cui correre e giocare… cioè Ozzy no… Ozzy di sicuro sogna di correre da solo con la sua mamma e stop.


Piccolo fantastico mondo

07/06/2011 § Leave a comment

Io vengo da un piccolo  paesino di campagna, fino ai 18 anni ho avuto un computer che a stento sapevo accendere e di tecnologia sapevo ben poco. Leggevo tantissimo e quasi senza sosta… macinavo libri ad una velocità sconsiderata… per me la lettura era tutto… era svago, sogno, salvezza. Mi ricordo che sottolineavo le frasi più belle e  più significative  le scrivevo su un foglio di carta e le attacavo all’armadio. Mi aiutava leggerle ogni tanto. Mi aiutava ad essere migliore e a fare meglio. Dov’è finita quella ragazza che  nella sua piccola libreria sceglieva i libri da leggere e correva a casa impaziente di iniziare ad avventuarsi nel prossimo  libro ed iniziare ad  immaginare i personaggi, le case, gli oggetti, le strade. Mi ricordo che portavo il mio libro da leggere ovunque perchè ogni momento era buono per immergersi nella lettura. Se mi guardo non mi riconosco. Questo mondo fatto di like, comment, di fasulli mondi virtuali che ti succhiano il tempo e la fantasia. “No, grazie, io scendo. Mi faccia scendere pure qui, in via Albertini 6, che cerco di capire se io esisto ancora e che viaggio intendo fare veramente”  . Qui c’è una piccola libreria che non sembra neanche di essere a Milano, si chiama 6rosso e ad accogliermi ci sono due signore  fuori dagli schemi e una piccola cagnolina. La signora bionda  è appassionata di noir , come me, e iniziamo a parlare e mi da consigli sui libri da leggere mentre la cagnetta gioca con la palla. Due libri li avevo già scelti : il nuovo della Dandini ” Dai diamanti non nasce niente”,  e un libricino scritto da un 93enne che nella vita ne ha viste davvero tante “Indignatevi!”…. il terzo me lo lascio consigliare da lei , un noir,”Il diavolo blu”. Le chiedo se conosce un libro che dalle recensioni mi sembrava bello ” La signora Harris” e lei mi risponde che se è Mondadori … loro non trattano Mondadori…. Non è Mondadori …Neanche io compro Mondadori… e dalla Dandini inizia il mio nuovo viaggio, la nuova riscoperta di una me che avevo dimenticato, di un mondo più piccolo di quello virtuale ma tanto tanto fantastico .

Ed ecco la foto della piccola amica incontrata in libreria.

Where Am I?

You are currently viewing the archives for June, 2011 at Me, Him And The Dogs.

%d bloggers like this: